Identità Nomade

Il primo weekend di settembre, Ostuni sarà protagonista della cultura contemporanea, ospitando la prima edizione del festival internazionale “Attraversamenti”. Le macroaree del festival sono: arte, cinema, food, musica, incontri e storia.

La sezione dedicata all’arte contemporanea coinvolge 11 artisti di fama internazionale in un percorso dal titolo “Identità Nomade”. I lavori presentati riflettono sulle continue trasformazioni che l’identità sociale, politica e culturale dell’intera popolazione mondiale sta subendo: migrazioni, differenze di tradizione, contrasto tra gli stili di vita, lingue, religioni, e le regole che determinano i rapporti internazionali tra gli Stati portano continui scossoni alle identità delle singole comunità. Lo sguardo degli artisti apre la possibilità di una conoscenza specifica dell’altro e incontra identità nomadi con cui riflettere sul futuro delle relazioni.

Elizabeth Aro, Johanna Billing e Ala d’Amico all’Ex Fabbrica del Tabacco; il duo Bianco-Valente nella piazza del Comune; il giapponese Koki Tanaka in via Cattedrale; la taiwanese Hong-Kai Wang, di nuovo ElizabethAro e Marcella Vanzo nell’Oratorio; la croata Renata Poljak nella piazzetta della Cattedrale; il danese Nikolaj Bendix Skyum Larsen, la svizzera Ursula Biemann e Natalija Vujoševic dal Montenegro nel Museo Archeologico.

La sezione è curata da presentecontinuo e si avvale della consulenza scientifica di qwatz per la selezione degli artisti e delle opere.

www.attraversamentifest.it

 

Loading